07 feb 2010

Paese che vai, usanza che trovi

Chiunque segua il calcio anche solo indirettamente tramite il gossip ha sentito del caso di John Terry. Gli inglesi col loro tipico giornalismo hanno fatto (anche giustamente) esplodere lo scandalo, per poi dare sfogo a tutto il loro moralismo bigotto chiedendo uno scalpo, un segno tangibile per poter additare e colpevolizzare il giocatore. Tra i due fuochi Fabio Capello, ct della nazionale inglese, che si è ritrovato il suo capitano, uno degli uomini simbolo e leader nel mezzo di una gran bella tempesta. Don Fabio era nella classica posizione in cui si sbaglia qualunque scelta si prenda. Chiaramente non poteva lavarsene le mani come fatto da Carlo Ancelotti, che ha lasciato la fascia di capitano del Chelsea proprio a lui sottolineando come sul calciatore e sul professionista si possano solo fare elogi, e ricevedo in cambio un gol decisivo per la sua squadra.

Per Capello lasciare la fascia di capitano a JT avrebbe significato il linciaggio mediatico per entrambi, perchè in certi momenti ci si ricorda che la nazionale rappresenta il gorioso regno d'Inghilterra. In compenso appena nominato nuovo capitano Rio Ferdinand, colonna del Manchester United e della nazionale inglese da anni,sono fioccate critiche ed è partita la caccia a tutte le "inadempienze professionali" del giocatore. Gogna mediatica anche per lui, e il fatto che fosse già prima il vice di Terry se lo sono scordato tutti...

Tutto questo ha suscitato in me un curioso parallelismo con l'Italia, la nazionale italiana e il suo capitano. Fabio Cannavaro nel corso degli anni è stato al centro di una serie di vicende quantomeno poco carine. E' negli occhi di tutti coloro i quali seguono il calcio il video amatoriale girato ai tempi del Parma in cui un divertito e scherzoso Cannavaro si spara un'iniezione di una sostanza non chiara nè chiarita. Così come sono a disposizione di tutti le intercettazioni in cui diceva chiaramente di fingere di star male e giocare al di sotto delle sue possibilità (con la regia di Moggi) pur di essere ceduto alla Juventus. Fresca è la recente positività a un controllo antidoping dovuta a del cortisone senza documentazione medica di prescrizione o uso. Per finire con la villa abusiva in zona Napoli. In Italia non solo di queste cose si è appena parlato, e per il giocatore non hanno avuto la minima ripercussione.

Andare a letto con la moglie del migliore amico è di sicuro umanamente deprecabile, ma sportivamente irrilevante. Terry è sempre stato un ottimo professionista. Sulla correttezza sportiva di Cannavaro abbamo degli elementi per nutrire almeno parecchi dubbi, e a mio avviso questo è un motivo ben più valido per mettere in discussione una fascia da capitano della nazionale di calcio.

Ma si sa, paese che vai...

Nessun commento:

Posta un commento